Propecia è il nome commerciale del farmaco a base di finasteride prodotto dall’azienda farmaceutica statunitense Merck nella versione con dosaggio da 1 mg, approvato dalla Food & Drugs Administration (FDA) e dalla European Medicines Agency (EMA) per il trattamento alopecia androgenetica fin dal 1997.

Meccanismo d’azione di Propecia

Nella nostra guida sulla Finasteride abbiamo ampiamente dibattuto sul meccanismo d’azione di questo farmaco e di come possa contribuire a contrastare in maniera rilevante l’avanzare della calvizie maschile. Tuttavia per chi non volesse leggere quel lungo (ed interessante 😊 ) articolo, basterà ricordare che Propecia agisce inibendo l’enzima 5-alfa-reduttasi il quale converte il testosterone in diidrotestosterone. Tale ormone, noto anche come DHT, è tra le principali cause dell’alopecia androgenetica ed è il fattore determinante nella progressiva miniaturizzazione follicolare che accorcia sempre di più il ciclo vitale del capello portando a capelli sempre più sottili e diradati.

Bloccando quindi la conversione in DHT si pone un forte freno alla miniaturizzazione dei capelli.

Modalità d’uso e assunzione

Per il trattamento dell’alopecia androgenetica il dosaggio ufficiale approvato è di 1 mg al dì. Quindi è sufficiente assumere una compressa ogni giorno. Non fa particolare differenza l’assunzione a stomaco vuoto o dopo i pasti.

Dietro indicazione del medico che vi segue è possibile provare dosaggi inferiori qualora quello standard dovesse creare qualche problema.

Efficacia e sicurezza di Propecia

Ad oggi è certamente il farmaco più efficace tra quelli approvati per l’alopecia androgenetica ed, essendo in commercio dal 1997, gli studi che attestano ciò sono parecchi. Di seguito i più importanti:

  • Finasteride, 1 mg daily administration on male androgenetic alopecia in different age groups: 10-year follow-up pubblicato nel 2011 sulla rivista di settore Dermatologic Therapy interessante perché effettuato presso l’Università Sapienza di Roma ed ha seguito 118 uomini tra i 21 e i 60 anni per ben 10 anni di assunzione. In linea di massima tutti i soggetti hanno riscontrato miglioramenti nella situazione della loro alopecia androgenetica e l’incidenza di effetti collaterali è stata mediamente del 6% e in molti casi gli interessati hanno continuato la terapia visti i risultati e l’impatto lieve degli effetti indesiderati.
  • Per chi obbiettasse sul basso numero di persone coinvolte nello studio italiano, possiamo prendere come riferimento lo studio giapponese Evaluation of efficacy and safety of finasteride 1 mg in 3177 Japanese men with androgenetic alopecia pubblicato Journal of Dermatology nel 2012 che ha coinvolto 3177 persone seguite per 3 anni. Di queste ben 2561 hanno avuto risultati positivi dal mantenimento a ricrescita vera e propria e l’incidenza degli effetti collaterali è stata decisamente bassa dato che solo in 7 hanno abbandonato la terapia.
  • Infine cito questo studio su finasteride e disfunzione erettile del 2016 che tratta uno dei sides più temuti di Propecia e che abbiamo già affrontato in maniera approfondita nel nostro sito. Come potete vedere dal link qui sopra, il risultato è decisamente rassicurante.

Risultati ottenibili

A sostegno di quanto evidenziato dagli studi sopracitati, posso citare il mio percorso personale nella cura della calvizie dove, grazie a finasteride, in 3 anni ho ottenuto risultati degni di nota senza riscontrare nessun effetto collaterale.

Gli studi della Merck evidenziano come i risultati di Propecia si possano ottenere a partire dai 3 mesi di terapia con picco ai 2 anni. Poi continuando la cura si avrà mantenimento. Sospendendo invece si perderanno i benefici acquisiti entro i 12 mesi seguenti.

Effetti collaterali indesiderati

Consultando il foglietto illustrativo presente in ogni confezione di Propecia, troverete la sezione relative ai sides effects o effetti collaterali che si suddividono nelle seguenti categorie:

  • Libido, disfunzione erettile, dolore ai testicoli e ai capezzoli.
  • Reazioni cutanee in soggetti intolleranti o allergici al principio attivo o agli eccipienti.

L’invito è quello di non allarmarsi eccessivamente in quanto Propecia ha un dosaggio pari a 1 mg che è decisamente basso se si pensa che chi utilizza Proscar per curare l’ipertrofia prostatica benigna assume giornalmente 5 mg di finasteride, ossia una quantità 5 volte superiore a quelle prevista per alopecia androgenetica.

Inoltre va ricordato che TUTTI i farmaci, anche i più banali come l’aspirina, hanno chilometriche liste di effetti indesiderati anche piuttosto gravi. Ciò non significa che questi si debbano verificare a tutti coloro che li assumono.

In questa sede mi sono comunque limitato a riassumerli in maniera molto sintetica, ma trattandosi di un argomento piuttosto complesso e dibattuto, invito chi volesse approfondire a leggere l’articolo su Finasteride ed effetti collaterali.

Come si acquista?

ricetta medicaPropecia si può regolarmente acquistare in farmacia dietro prescrizione del medico che deve valutare l’idoneità del paziente al trattamento. Si tratta, ad ogni modo, di un farmaco in classe C ovvero a carico totale del cittadino. Non sarà quindi possibile ottenere la ricetta rossa per la detrazione, ma è quanto meno obbligatoria la ricetta bianca.

Brevetto scaduto

Nel 2015 è scaduto il brevetto Merck e quindi da allora è possibile trovare farmaci equivalenti come ad esempio Finacapil, Carenafinast, Mylan 1mg e molti altri.

Propecia prezzo elevato: Conviene?

Propecia è stato il primo farmaco ad essere ufficialmente approvato per la cura della calvizie di tipo androgenetico e, con il prezzo di 56 € a confezione da 28 pezzi, è certamente molto costoso.

I farmaci generici citati qui sopra hanno un costo che si aggira tra i 30 e i 40 € quindi sono sicuramente più economici ma non di certo regalati.

Una possibile soluzione potrebbe essere quella di ricorrere a capsule galeniche preparate presso una farmacia, oppure valutare quanto scritto nell’articolo che compara Proscar e Propecia.

Anche in questi casi è necessaria la prescrizione medica, ma sicuramente si risparmia parecchio.

Controindicazioni

Anche qui invito a leggere l’articolo su finasteride che tratta in maniera approfondita le controindicazioni.

Di seguito comunque ecco un elenco sintetico:

  • Epatiche: dato che il farmaco viene metabolizzato dal fegato, è sconsigliato l’utilizzo in chi già presenta patologie o alterazioni dei valori di riferimento.
  • Gravidanza e allattamento: date le proprietà di modificare valori ormonali è sconsigliata l’assunzione del farmaco in questo periodo onde evitare problematiche al feto o al lattante
  • Intolleranze o allergie: come per tutti i farmaci è sconsigliato l’utilizzo a chi abbia manifestato reazioni al principio attivo (cosa rara) o a eccipienti contenuti in Propecia

Avvertenze

Come tutti gli inibitori della 5-alfa-reduttasi, va tenuto in considerazione che l’utilizzo di Propecia è in grado di ridurre anche del 50% i valori dell’antigene prostatico specifico PSA utilizzato come marker per verificare la presenza di carcinoma maligno alla prostata.

Va pertanto informato il proprio medico curante qualora di debbano fare analisi di tal genere in modo che possa valutare una sospensione preventiva del trattamento.

Ricordiamo di evitare tassativamente il fai da te e farsi seguire da un medico.



Lascia un Commento:

Share This