Come accennato nell’articolo Visita Tricologica e Inizio Terapia Farmacologica, nel mese di Luglio 2014 mi accingevo ad iniziare la cura calvizie prescrittami dal Dottor Paolo Gigli, il quale era stato chiarissimo sull’estrema importanza di essere costanti nell’assunzione di Finasteride e nell’applicazione della lozione di Minoxidil 5% + Antiandrogeni.

Diciamo pure che per quanto concerne la costanza non poteva trovare persona migliore poiché sono estremamente perseverante quando prendo una decisione. Quindi dopo alcune perplessità sul corretto modo di applicazione della lozione, trovai la giusta modalità e…..  non saltai MAI un solo giorno.

Per chi non avesse ancora letto l’articolo relativo all’evoluzione della mia calvizie dai 20 ai 40 anni, ricordo che la mia situazione di partenza prima di iniziare la terapia era la seguente (cliccate sulle 3 immagini per vederle ingrandite):

Giugno 2013
Giugno 2014
Giugno 2014

Si trattava quindi di una alopecia androgenetica non in stadio avanzato, ma i danni erano evidenti e la qualità dei capelli decisamente non ottimale.

Dopo circa un mese fui colpito dalla caduta indotta che il minoxidil può provocare ad inizio cura. E’ un segno che il farmaco sta agendo e, per la sua modalità di azione che consiste nell’aumentare la durata della fase Anagen dei capelli, è normale accusare una caduta dei capelli in fase Telogen (che sarebbero caduti comunque).

Certo non era piacevole vedere tutti quei capelli cadere ed inoltre stavo continuando ad applicare il Toppik per nascondere il diradamento quindi tra applicazione microfibre la mattina, lavaggio la sera per poi applicare la lozione non era facile…ma ormai ero in ballo e non volevo mollare.

Altri effetti collaterali per il momento non ne vedevo se non una maggior liquidità del liquido seminale ma essendo un conosciuto effetto collaterale associato all’assunzione di finasteride ero preparato e oltretutto non era un problema così fastidioso.

Aggiornamento a 3 Mesi di Cura Calvizie: Arrivano i Primi Risultati

Arrivati ai 3 mesi di cura calvizie, iniziavo a notare delle differenze nei miei capelli, certamente non si poteva parlare di ricrescita però mi sembrava di vederli più scuri e non si trattava solo di una mia impressione poiché alcuni amici mi chiesero se avessi iniziato a tingerli. Inoltre erano più spessi e corposi, tant’è che mentre prima utilizzavo Toppik quotidianamente ora iniziavo a sentirne meno la necessità.

Ecco 2 foto che rendono l’idea. Oltretutto i capelli erano sporchi di minoxidil:

Settembre 2014 - 3 mesi di cure

Settembre 2014 - 3 mesi di cure

Indubbiamente qualcosa stava iniziando a cambiare e dopo un altro mese smisi di utilizzare le microfibre di cheratina. Chiariamoci fin da subito: non che la situazione fosse tornata perfetta e non si poteva nemmeno parlare di ricrescita o guarigione dalla alopecia androgenetica, bensì solo di miglioramento qualitativo evidente dei miei capelli residui.

Tale aumento di calibro però era già un gran cambiamento. Me ne resi ancor più conto al quinto mese di cura quando, in occasione di un uscita con parenti che negli ultimi 2 anni mi avevano sempre visto con Toppik, decisi di applicare le microfibre.

Ebbene con piacere scoprii che nel centro della testa e sull'attaccatura non era più necessario in quanto a stento riuscivo a vedere il cuoio capelluto. Sul vertex invece era rimasta un'area diradata molto più piccola solo a sinistra mentre a destra ebbi un ispessimento che "riempiva" molto. Come già detto in altri articoli, sulle tempie toppik non è il massimo, ma mentre prima lo usavo comunque perché era meglio quello delle tempie diradate...ora che si presentavano un pò più piene il gioco non valeva più la candela e quindi in questa zona non lo misi proprio. Il miglioramento lo notai anche dalla quantità di prodotto utilizzata. Prima ci davo dentro parecchio mentre in quell'occasione bastò una spolveratina.


Aggiornamento a 6 Mesi di Cura: il cambiamento è Evidente

I risultati erano sorprendenti sulla parte centrale della testa dove i capelli si erano talmente ispessiti che a stento riuscivo a vedere il cuoio capelluto. Anche sulle tempie si era ispessito quello che c'era ed essendo una zona difficile non osavo pretendere di più (ma mi sbagliavo...).

Sul vertex rimaneva un buchetto sulla sinistra che era la parte più danneggiata assieme alle tempie prima di inziare la cura, ma se proprio lo volevo coprire bastava una micro spolverata di Toppik.

Ecco le foto:

Dicembre 2014 - 6 mesi di cure

Dicembre 2014 - 6 mesi di cure

Dicembre 2014 - 6 mesi di cure

 

Ero indubbiamente MOLTO soddisfatto dato che, quando si intraprende una cura per calvizie, a 6 mesi non è nemmeno detto che ci siano già dei risultati. Evidentemente rientravo tra i cosiddetti buoni risponditori alla finasteride e oltretutto in termini di effetti collaterali non avevo nulla da segnalare se non lo sperma più liquido.


Aggiornamento a 9 Mesi di Cura Calvizie: Miglioramenti Inattesi

Inizialmente mi ero riproposto di aggiornare con fotografie ogni 6 mesi poiché i cambiamenti che è lecito attendersi in una cura per calvizie androgenetica non possono essere visibili in tempi troppo brevi (quindi, se avete intenzione di iniziare una cura, non siate ansiosi ma armatevi di costanza e soprattutto PAZIENZA)

Tuttavia evidentemente mi sbagliavo e, in questa fase iniziale, la mia risposta alle terapie è stata notevole e a soli 2 mesi dal mio precedente aggiornamento ho avuto altri tangibili miglioramenti.

Ecco la situazione a 8 mesi di cura:

Marzo 2015 - 8 mesi di cure

Marzo 2015 - 8 mesi di cure

Oltre all'ulteriore aumento di qualità generale visibile nella foto scattata dall'alto, quello che più mi stupiva era l'aumento di calibro dei capelli sulla tempia destra. Ovviamente la qualità raggiunta nella tempia dx è inferiore a quella del resto dello scalpo ma è anche vero che era una zona in forte miniaturizzazione dove la calvizie aveva già fatto parecchi danni.

Probabilmente se avessi aspettato solo un altro anno per iniziare le cure sarebbe stato troppo tardi in quanto non ci sarebbe stato più alcun miniaturizzato da recuperare sulle tempie.

Il confronto tra pre cura calvizie e progressi a 8 mesi rende ancor meglio l'idea:

Comparativa a 8 mesi di cura

Altra comparativa a 9 mesi di cura calvizie:

Comparativa a 9 mesi di cure

Per quanto concerne effetti collaterali nulla di nuovo da segnalare.


Aggiornamento a 12 Mesi di Cura Calvizie

Eccomi qui per un rapido aggiornamento a 1 anno esatto dall'inizio della cure per Alopecia Androgenetica.

Il miglioramento rispetto ai 9 mesi è visibile dalle foto che seguiranno a breve e ormai l'uso delle microfibre Toppik è solo un lontano ricordo. I capelli hanno acquisito ulteriore qualità e il calibro risulta ancora migliorato.

A rendermi maggiormente cosciente di questo, ha contribuito anche il taglio di capelli effettuato pochi giorni prima di scattare queste foto.

Preciso che vado dallo stesso parrucchiere da circa 25 anni e all'ultimo taglio ha fatto una cosa che non lo vedevo più fare da almeno un decennio, ossia.... si è messo a spruzzare acqua per aiutarsi con le forbici!!

Considerando che non sa della cura che sto facendo è evidente che ha agito in tal modo per un reale incremento di densità. Magari possono sembrare piccole cose ma per chi soffre di alopecia androgenetica è una bella soddisfazione.

Ed ora le foto promesse:

Giugno 2015 - 12 mesi di cure

Giugno 2015 - 12 mesi di cure

Giugno 2015 - 12 mesi di cure

Certo so che la perfezione non può essere raggiunta poiché l'attaccatura certamente non potrà tornare al livello dei 20 anni dato che ormai alcune zone delle tempie sono glabre da oltre 10 anni, però posso ambire ad un recupero ulteriore nei diametri dei capelli superstiti che appaiono ancora qualitativamente inferiori rispetto agli altri.

Per il vertex anche qui qualcosina si vede ancora, ma non mi posso lamentare visto che, soprattutto il lato sinistro, era tra le zone maggiormente danneggiate e con diradamento evidente. Inoltre sapendo che finasteride da i suoi maggiori risultati proprio nella zona "chierica" ed entro i 24 mesi, ho ancora del margine di recupero e sono confidente.

Riguardo gli effetti collaterali della terapia nulla da segnalare, tutto come dopo i primi 3 mesi.


Aggiornamento a 18 Mesi di Cure: Continua il Recupero

Come prevedevo, e come è giusto che sia, gli aggiornamenti stanno divenendo meno frequenti, poiché il recupero che ho avuto nel primo anno di cura calvizie è stato davvero notevole e oltre ogni mia più rosea aspettativa e sinceramente già al mio ultimo aggiornamento ai 12 mesi non potevo pretendere molto di più.

Difatti ormai il grosso è stato recuperato e quindi eventuali miglioramenti era prevedibile che sarebbero stati solo delle "finezze". Però dalle foto penso si percepiscano molto bene:

Gennaio 2016 - 18 mesi di cure

Sulle tempie credo davvero di aver recuperato il massimo possibile dato che tutti i miniaturizzati presenti prima della cura (ed erano tanti) sono tornati a livello di capelli sani o quasi contribuendo a "riempire" la zona. La cosa è ben visibile soprattutto sulla tempia destra (che era la più danneggiata).

Gennaio 2016 - 18 mesi di Cure

Che dire, nella zona della foto qui sopra il miglioramento è stato eccezionale già dal sesto mese... davvero difficile pretendere di più. Comunque un ulteriore lieve incremento di calibro dal vivo si percepisce.

Gennaio 2016 - 18 mesi di Cure

Per i più attenti, rispetto alle foto dell'aggiornamento ai 12 mesi, si può notare un lieve miglioramento della parte sinistra sulla "chierica" che era quella più penalizzata all'inizio e dove ancora oggi è visibile un minimo diradamento (trascurabile ma presente ). Penso però che lì la calvizie avesse già apportato parecchi danni e molti follicoli fossero giunti allo stadio terminale di miniaturizzazione e sebbene finasteride riesca a far recuperare qualche grado di displasia ai capelli malati, nulla può se il follicolo è già atrofizzato. Anche qui quindi penso che il salvabile sia stato recuperato.

Ovviamente mi ritengo soddisfattissimo dei risultati e oltretutto anche l'unico effetto collaterale percepito fin dal primo mese, ossia lo sperma più liquido, sembra essere rientrato e tutto è tornato alla normalità.

Di seguito un simpatico video che mostra il cambiamento in questi primi 18 mesi di cure:

Ovviamente non vuole avere pretese di una qualità professionale (lo ho fatto con un semplicissimo programmino che mixa una foto pre cura e una attuale), però penso possa comunque rendere l'idea del cambiamento d'immagine che ho avuto.


Raggiunti i 2 anni di terapia

Sembra ieri quando ho iniziato questo percorso, ma è trascorso parecchio tempo ed ho raggiunto la fatidica tappa dei 2 anni di terapia che, nell'ambito della cura calvizie, coincide in genere con il picco dei miglioramenti ottenibili grazie alla finasteride. Personalmente ritengo di aver raggiunto il massimo del recupero già nell'update postato ai 18 mesi, però quello che è certo è che ora potrò attendermi al massimo un mantenimento del risultato (e sottolineo che ci farei la firma a mantenere questa situazione per una decina d'anni 😀 ).

Di seguito le foto:

aggiornamento 24 mesi front

Luglio 2016 - 2 anni di cure

Preciso che stavolta il parrucchiere ci ha dato dentro parecchio e, per intenderci, i capelli sono parecchio più corti che nell'aggiornamento ai 18 mesi. Però posso dire che la situazione è stabile.

 

24 mesi back

Luglio 2016 - 2 anni di cure Back

Qui potete già intuire come il taglio sia parecchio corto per i miei standard (e rispetto a tutte le foto che avete visto in questi 2 anni di cure). Inoltre la zona chierica lato sinistro era tra le più danneggiate 2 anni fa... e comunque nonostante la "tosatura" il risultato è tutto sommato buono.

Luglio 2016 - 2 anni di cure (Alto)

Ecco l'apoteosi della "rapata" che mi ha dato il parrucchiere 🙂 . Potrebbe sembrare di vedere un diradamento, però in quella zona assicuro che i capelli saranno meno di un centimetro e la luce è parecchia... se avessi fatto una cosa del genere 2 anni fa sarebbe stato un disastro.

IMPORTANTE: al raggiungimento dei 2 anni di cure ho fatto una visita di controllo presso il dottor Gigli che mi ha suggerito di provare un dosaggio dimezzato di finasteride. Presume infatti che ormai il recupero sia ultimato e pertanto proviamo a vedere se riesco a mantenere il risultato usando una dose minore di farmaco. In effetti anche se di fatto non ho tuttora sides, è pur sempre un farmaco e se si possono avere uguali risultati usandone la metà... tanto meglio.

Quindi dal 01 Luglio 2016 sono passato ad 1/4 di Proscar assunto a giorni alterni. Mentre rimane invariata la lozione di minoxidil 5% + antiandrogeni che applico giornalmente in unica assunzione serale.

Effetti collaterali: nulla da segnalare 😉


Aggiornamento a 27 mesi di Cura

Metto un rapido aggiornamento a 3 mesi dal passaggio a dosaggio dimezzato di finasteride avvenuta a Luglio 2016. Per ora tutto procede bene  e non ho notato particolari differenze rispetto al dosaggio standard, ma capisco che probabilmente il tempo trascorso non è molto.

Inoltre, ho avuto modo di testare anche il Propecia originale per 2 interi mesi. Non perché lo volessi espressamente, ma durante le vacanze ho esaurito la finasteride generica che uso solitamente e la farmacia del luogo turistico se ne è approfittata dicendomi che o mi dava Propecia o nulla :-). Come prevedevo non ho notato differenze di effetti tra l'assunzione di generica spezzata in quartini e il tanto millantato farmaco originale della Merck... o meglio... le ho notate solo ed esclusivamente, ed in peggio, sul mio portafoglio 😉

Pertanto da metà ottobre sono tornato alla finasteride EG tagliata in quartini.

Ed ora procediamo con le foto:

27 mesi front

Ottobre 2016 - 27 mesi di cure (Front)

Queste sono fatte ad una lunghezza di capelli che rientra nei miei standard ed è più simile ai precedenti aggiornamenti. Direi quindi che sul front la situazione è stabile.

27 mesi alto

Ottobre 2016 - capelli bagnati - 27 mesi di cure (Alto)

Nella foto qui sopra, e anche nella successiva, mi sono accorto di avere i capelli ancora bagnati nella parte posteriore della testa e penso che la cosa sia ben visibile. Comunque poco male, anzi molto spesso nei vari forum in cui scrivo mi sono state chieste foto a capelli bagnati, quindi ho pensato di postarle così in modo da accontentare anche quegli utenti.

27 mesi back

Ottobre 2016 - capelli bagnati - 27 mesi di cure (Back)

Come potete vedere, anche se a capelli bagnati, la situazione è comunque più che buona e, se avessi fatto delle foto del genere 2 anni fa, assicuro che i risultati sarebbero stati ben diversi 🙂

Per quanto concerne gli effetti collaterali ad oggi non ho nulla di nuovo da segnalare. Personalmente passare al dosaggio dimezzato di finasteride non ha provocato miglioramenti sotto l'aspetto sides, anche perché come sapete, se avete letto tutto l'articolo, praticamente nei 2 anni precedenti non ne ho mai avuti nemmeno al dosaggio standard di 1mg al giorno, quindi non avevo nulla da migliorare.


Visita di Controllo a 28 mesi di cure

Dato che dal mese di Luglio 2016 sono passato al dosaggio di finasteride 1 mg a giorni alterni su indicazione del Dottor Gigli che mi segue, nonostante personalmente non abbia notato peggioramenti della situazione, ho preferito fare una visita di controllo per far valutare la situazione da un esperto.

Il Dottor Gigli ha confermato che la situazione è perfettamente stabile e mi ha ridotto l'applicazione della lozione di minoxidil 5% e antiandrogeni da tutti i giorni a 5 giorni la settimana. Quindi da oggi avrò i week-end liberi 🙂

Fotografie non ne metto perché rispetto a quelle di un mese fa non ci sono cambiamenti di nessun genere.


Analisi Ormonali a 30 mesi di Finasteride

Eccomi con un aggiornamento della situazione a 2 anni e mezzo di cure, non fotografico poiché rispetto a dicembre non è cambiato nulla, ma vi riporto l'esito delle mie analisi ormonali fatte allo scopo di controllare la situazione e verificare eventuali problematiche di sbilanciamento dovute ad una prolungata assunzione di finasteride.

Di seguito i risultati:

  • FSH                        10.0               range 1.5 - 12.4
  • LH                            7.4                range 1.7 - 8.6
  • 17-beta-estradiolo  22.0               range 27.1 - 52.2
  • Testosterone tot.      4.98              range 2.80 - 8.00
  • Testosterone free    19.8               range 1.00 - 28.28

Come potete vedere tutti i valori rientrano perfettamente nei range, considerato anche che ormai vado per i 43 anni. Addirittura il testosterone libero è aumentato (15.3 al controllo di 18 mesi fa) e gli estrogeni sono addirittura al di sotto del valore minimo. Cosa che sinceramente non mi aspettavo nemmeno io dopo quasi 3 anni in cui assumo finasteride.

Ovviamente non riscontro effetti collaterali di nessun genere al momento.


Aggiornamento a 32 mesi di cure

Dato che dal mese di ottobre non aggiornavo con fotografie che attestassero la mia situazione, ne metto una scattata al volo pochi minuti fa 10 marzo 2017 a 32 mesi di cure (per chi dovesse leggere questo report magari tra qualche anno 🙂 )

 

Direi che la situazione è stabile e credo ormai di non poter pretendere nulla di più in termini di recupero. Metterò un aggiornamento completo con foto anche da sopra e da dietro al raggiungimento dei 3 anni di cure.

Per quanto concerne la terapia, seguo alla lettera quanto indicatomi dal Dottor Gigli con assunzione di finasteride a giorni alterni ormai da 8 mesi e applicazione serale della lozione di minoxidil più antiandrogeni sopra descritta per 5 giorni alla settimana da ormai 4 mesi.

Mi pare evidente che anche con queste riduzioni dei dosaggi riesco a mantenere bene.

Per quanto concerne gli effetti collaterali non ho nulla da segnalare per il momento.

Dimenticavo di far notare che la foto questa volta è fatta allo specchio quindi l'immagine apparirà invertita rispetto al solito.

Comparativa a 34 mesi

Eccomi a postare un aggiornamento insolito rispetto al solito. L'idea è nata grazie a quella funzione di Facebook che in molti conosceranno e che, in determinate giornate, ripropone eventi postati nello stesso giorno ma uno o più anni addietro.

Qualche settimana fa mi fu riproposta una foto scattata nel 2012 in occasione di una cena tra parenti. Per chi la letto la mia storia in questo blog, certamente ricorderà che le cure per la calvizie le iniziai a Luglio 2014 quindi al momento di questo scatto non sapevo nemmeno cosa fossero finasteride e minoxidil:

 

Oltre a rivedere la situazione delle mie tempie prima dell'inizio sia delle cure che di Toppik, l'altra cosa interessante è che le persone sedute di fronte a me sono rispettivamente mio padre sulla sinistra dello schermo e mio zio materno sulla destra. Entrambi avevano 62 anni all'epoca.

Mio padre è di spalle e quindi purtroppo non si può vedere molto dato che la maggior parte dei problemi li ha sul frontale (che comunque è in condizioni ben peggiori del mio anche in questa foto).

Per mio zio invece la situazione è ben chiara e, guarda caso, io ho preso molto dal lato materno 🙁

Certamente questa foto può essere utile per farsi un'idea riguardo l'ereditarietà della calvizie ma il motivo principale di questo breve aggiornamento è che alla stessa cena tra parenti fatta pochi giorni fa mi è stata scattata una foto a sorpresa che metto di seguito:

 

Mi scuso per le dimensioni e la qualità non eccelse, ma la foto non l'ho scattata io.

Credo che comunque sia netta la differenza rispetto a 5 anni fa, considerando anche che quella attuale è scattata in un luogo ben più luminoso.

Il recupero in termini di densità è ad oggi ancora sorprendente e anche la tempia destra è decisamente migliorata.

 

Certo questo non vuole essere un aggiornamento con foto tecniche e ravvicinate da davanti, sopra e dietro, cosa che ho deciso di fare al raggiungimento dei 3 anni completi di cure, però anche prendere foto scattate nella vita di tutti i giorni e magari a sorpresa come in questi 2 casi, fa si che si possano cogliere spunti interessanti.


Raggiunti i 3 anni di Cure

Come promesso, eccomi per un aggiornamento completo che mostra la mia situazione ad oggi dopo aver seguito per ben 36 mesi le indicazioni fornitemi dal mio dermatologo.

Ricordo, per chi non si fosse letto l'articolo dall'inizio, che da ormai 1 anno ho ridotto il dosaggio di finasteride a 1 mg preso a giorni alterni e circa 8 mesi ho ridotto le applicazioni della lozione minoxidil + antiandrogeni a soli 5 giorni a settimana.

Ovviamente non ho fatto questo di testa mia ma dietro indicazioni del Dottor Gigli che mi segue.

Se dimezzare il dosaggio di finasteride e ridurre la lozione mi abbia portato ad un peggioramento... potete valutarlo voi stessi grazie alle foto 😉 :

Sopra - 36 mesi

Non preoccupatevi... nella foto qui sopra non mi sono tinto i capelli 🙂 ... è solo che la luce del sole puntava direttamente la finestra. Penso comunque che sia facilmente valutabile la densità attuale.

 

Front 36 mesi
Anche in zona attaccatura, nonostante il taglio estivo abbastanza corto, direi che la situazione è stabile e sotto controllo.
Back 36 mesi A
Back 36 mesi B

Ho inserito qui sopra anche un paio di immagini che mostrano la situazione da dietro (per vederle a dimensione piena cliccateci sopra). Anche in questo caso direi che la situazione è stabile e persiste l'ormai lieve diradamento sul lato sinistro.

Sinceramente presumo di non poter più pretendere miglioramenti dopo 3 anni, ma già poter mantenere il risultato dimezzando l'uso dei farmaci direi che non è per niente una cosa da poco vista la situazione da cui sono partito e l'età non più giovanissima.

Per chi non ricordasse, inserisco 2 foto che mi ha riproposto Facebook in questi giorni risalenti rispettivamente al 2012 (front) e al 2011 (back) quindi ben 3 anni prima delle cure:

 

front 2012
back 2011

Mi scuso per le dimensioni ridotte, ma mi sono state scattate di sorpresa. Ad ogni modo sono rimasto impressionato quando le ho viste poiché all'epoca ero cosciente che stavo perdendo i capelli, ma non immaginavo di essere in quelle condizioni.

Per chi fosse interessato ho aggiornato anche l'articolo Evoluzione Calvizie: La mia Progressione da Capellone ad Agato

Posso comunque dire che la differenza tra oggi e 5 anni fa è abissale.

Per quanto concerne gli effetti collaterali della cura, al momento non ho nulla da segnalare.

Se desiderate approfondire qualche aspetto che mi dovesse essere sfuggito, non esitate a lasciare un commento nel box sottostante, vi risponderò certamente 😉

Al prossimo update!



Lascia un Commento:

Share This