come curare la calvizie

Come curare la calvizie: l’eccezionale caso di Mattia

Aggiornato il:

Autore: finnikola

3769

Visualizzazioni

Lo scopo primario di questo sito è quello di mostrare ai lettori come curare la calvizie sia una cosa possibile e se nel 2016 lo ho creato basandomi soprattutto sul mio caso personale, con il tempo ho pensato di ampliare questa sezione raccogliendo casi di successo nel recupero con le terapie ufficiali basate su finasteride e minoxidil.

In questo articolo riporterò quindi il caso di Mattia che è anche utente del forum IESON (col nick SirMatty) e ha concesso l’autorizzazione a pubblicare la sua storia di recupero eccezionale anche qui su Calviziehelp.it.

Storia della calvizie di Mattia

Come spesso capita nei casi che ho pubblicato, manca una documentazione accurata del percorso che l’alopecia androgenetica ha effettuato negli anni come quello che ho riportato nell’articolo sulla evoluzione della mia calvizie, ma diciamo che è una cosa plausibile.

Stando al suo racconto, ha cominciato a perdere i capelli attorno ai 25 anni tentando vari rimedi per nulla efficaci.

Situazione pre-cura

La situazione è progressivamente degenerata fino ad arrivare ai 30 anni nelle condizioni che vedi di seguito:

Chiaramente siamo di fronte ad una calvizie maschile piuttosto aggressiva vista la giovane età di Mattia. I danni al vertex e al frontale sono già ad uno stadio molto avanzato attorno al grado Norwood 4. Per intenderci io a 40 anni ero in una situazione migliore rispetto a questa.

La cura di Mattia

La terapia vera e propria è iniziata ad Aprile 2019 con finacapil 1 mg al giorno. Il minoxidil lo ha iniziato 3 mesi dopo, quindi Luglio 2019, ricorrendo al 5% della Biorga che ha un basso contenuto di glicole e una buona resa estetica.

In aggiunta, oltre a quanto prescritto dal suo dermatologo, assume alcuni integratori accessori tipo Apple Extract, che preso a cicli di 2-3 mesi può avere una sua utilità, e lo alterna ad altri tipo DHT Blocker che però in presenza di finasteride reputo superfluo.

Come curare la calvizie? Ecco cosa è accaduto dopo 6 mesi!

Quello che accade a 6 mesi di finasteride e 3 mesi di minoxidil ha del miracoloso e fa sembrare insignificanti i risultati che ho ottenuto io. Due foto del vertex vi chiariranno il mio stupore:

A sinistra l’aspetto pre cura e a destra il vertex a 6 mesi. Lasciamo stare che nella prima foto i capelli siano bagnati… penso che anche i più sospettosi e pignoli non potranno negare lo stravolgimento della situazione.

Prima la chierica era abbondantemente scoperta ma sono visibili i molti capelli miniaturizzati e displasici, ora parecchi di questi hanno recuperato un diametro molto buono.

Quello che stupisce è che sia accaduto nell’arco tempo di soli 6 mesi. Decisamente Mattia rientra tra i buoni risponditori alla finasteride e infatti anch’io ho avuto un ottimo recupero nel primo semestre… ma, come dicevo, la sua situazione di partenza era nettamente peggiore rispetto alla mia.

Aggiornamento a 7 mesi

Qui devo fare i complimenti a Mattia perché ha cominciato a inviare delle foto comparative molto ben fatte e che rendono molto bene l’idea dei progressi nelle singole zone. Evidentemente, un pò come è accaduto a me, ha preso gusto a monitorare per bene la sua situazione 😉

Eccole:

Anche la qualità delle foto è molto buona. L’aumento di spessore dei fusti si percepisce nettamente nettamente in tutte le zone. Alla faccia di chi dice che le cure non servono 🙂

P.S: la linea rossa dell’ultima foto serve ad evidenziare il neo preso come punto di riferimento.

Comparativa Vertex da 1 a 9 mesi

Molto interessante questa serie di foto che mostra i progressi della chierica dal precura a 9 mesi di finasteride (e 6 di minoxidil). Passiamo alle immagini:

come curare la calvizie

Di seguito la dettagliata spiegazione fornita direttamente da Mattia:

  1. Foto del 10/01/2020 asciutti con flash.
  2. Foto del 13/05/2019 asciutti senza flash.
  3. Foto del 22/02/2019 asciutti senza flash.
  4. Foto del 20/02/2019 umidi con flash.

Direi che c’è ben poco da aggiungere, il vertex è la zona che ha avuto un recupero davvero eccezionale.

Aggiornamento a 10 mesi

Ecco una comparativa del frontale dopo 10 mesi di cure:

Indubbiamente salta all’occhio la maggior densità e il reinfoltimento delle tempie

Situazione a 12 mesi

Mattia ha inviato una foto a capelli puliti e asciutti del vertex dopo un anno di finasteride e 9 mesi di minoxidil:

A mio parere c’è stato un ulteriore aumento del calibro dei capelli che hanno acquisito ancora maggior qualità e di conseguenza una più alta capacità coprente.

Considerando che i miglioramenti con finasteride possono proseguire fino ai 18-20 mesi, Mattia ha ancora oltre 6 mesi per vedere come evolve la situazione. Certamente il grosso del recupero è stato già ottenuto, soprattutto si considera la situazione di partenza del vertex che era davvero disastrosa.

Lui riferisce di vedere ancora molti capelli miniaturizzati e poco pigmentati, bisogna sperare che non siano ormai ad uno stadio di displasia troppo avanzato per essere recuperati.

Altra cosa importante è che Mattia ha una costanza maniacale nel seguire le cure (e anche in questo mi assomiglia) e in tutto il suo percorso ha saltato solo un paio di volte l’applicazione della lozione quotidiana.

Secondo me qualcosina ancora recupererà. Il tempo ce lo dirà 😉

Conclusioni

Con questo articolo spero di aver ulteriormente contribuito a raggiungere lo scopo di Calviziehelp.it, ossia quello di mostrare come curare la calvizie grazie alle terapie ufficiali raccogliendo i migliori casi di successo e documentandoli con report fotografici.

Inizialmente poteva sembrare che io fossi il solo ma, come vedi, il tempo sta dimostrando che la gente che si cura esiste e i risultati possono essere davvero interessanti e, in certi casi, anche migliori di quelli ottenuti da me.

Ovviamente con questo non voglio assolutamente dire che chiunque può ottenere recuperi di tale portata, ci mancherebbe… Infatti questi sono alla portata solo di chi risponde bene alla finasteride.

Certo possono esserci degli effetti collaterali, ma perché precludersi a priori questa possibilità? Basta seguire la cura che ti viene prescritta dal dermatologo e, se sei un buon risponditore, entro i 6 mesi vedrai grandi cambiamenti.

Se invece si verificano effetti indesiderati potrai valutare col tuo medico se ridurre dosaggi o sospendere del tutto… ma almeno potrai dire di averci provato!

Insomma, se vuoi farti un’idea di come si cura l’alopecia androgenetica vedendo anche foto dei risultati, in questo sito puoi trovare parecchie informazioni interessanti.

Al prossimo caso di successo 😉

Autore articolo: finnikola

Ciao, sono il fondatore di CalvizieHelp che porto avanti per passione ormai dal 2016. Curo personalmente la scrittura e pubblicazione dei contenuti. Per avere maggiori informazioni su di me, clicca pure in questo box.

Dai il Tuo Voto a questo Articolo:

[Voti: 7   Media: 3.9/5]

Lascia un Commento

Shares
Share This