Con ciclo vitale del capello si intende il percorso che porta dalla produzione di un nuovo capello da parte del follicolo fino alla caduta che avviene al termine della vita del capello stesso.

Ovviamente, dato che un follicolo non è destinato a produrre un unico capello, dopo la caduta ha inizio la produzione di un nuovo capello. Quindi, dato il ripetersi ciclico di tali fasi, ecco perché si parla di ciclo vitale del capello.

Fasi Attive e Fasi Passive

Durante la sua vita il capello non ha un’unica fase, ma segue un percorso di fasi di crescita attiva e fasi di stasi o passive che possono essere classificate nel modo seguente:

 

Anagen

Anagen

è la fase di crescita attiva del capello e, come si può vedere nell’immagine a inizio articolo, consiste nel periodo in cui il capello si forma e si allunga fino alla massima lunghezza. In individui sani circa 85-90% dei capelli dovrebbero trovarsi in tale fase che ha una durata che va dai 2 ai 4 anni nell’uomo e dai 3 ai 7 anni nelle donne e nei bambini. Guardando l’immagine a fianco potete vedere come la papilla dermica sia all’interno della matrice pilifera e quindi il capello riceve il massimo dell’ossigenazione e del nutrimento

Catagen

Catagen

è la fase di progressivo calo delle funzioni vitali del capello. Ha una durata che arriva al massimo 3 settimane ed è il periodo di tempo in cui la matrice pilifera inizia la sua risalita cosi come il bulbo che, come potete vedere nell’immagine a fianco, rimane collegato alla papilla dermica solo tramite una sottile colonna cellulare. In concomitanza con questa risalita distanziandosi dalla papilla dermica, diminuisce progressivamente l’ossigenazione e l’apporto di sostanze nutritive al bulbo.

La fase catagen ha termine quando il bulbo raggiunge il colletto e a questo punto il capello cessa totalmente le proprie funzioni vitali in quanto il follicolo viene scollegato dal flusso sanguigno che gli porta ossigeno e nutrimento.

Telogen

telogen

è la fase di stasi o riposo del capello e ha durata che va dai 2 ai 4 mesi. Normalmente circa un 10 – 15% dei capelli si trova sempre in telogen. Tale percentuale può raggiungere anche il 30% in casi di alopecia androgenetica oppure di telogen effluvium. Durante questa fase il capello non riceve alcun nutrimento e il bulbo è ormai totalmente atrofizzato. Il capello in telogen rimane posizionato nel follicolo fino a che non viene spinto fuori da un nuovo capello in fase anagen. A volte può distaccarsi anche in seguito a sollecitazioni meccaniche come spazzolate o trazioni e in tal caso ciò accade senza provare il minimo dolore.

Va precisato che il ciclo vitale dei capelli non è simultaneamente identico in tutta la testa di un individuo, quindi avremo contemporaneamente capelli in anagen (la maggior parte), capelli in catagen e capelli in telogen.

Questo ci differenzia dagli animali che in genere hanno il ciclo pilifero molto più sincronizzato in riferimento anche alla stagione e spiega il verificarsi delle mute stagionali. Nell’uomo questo fenomeno è appunto assai limitato e non siamo soggetti alla muta, tuttalpiù può verificarsi un’accelerazione nel ricambio in concomitanza di determinati periodi dell’anno.

Come l’alopecia androgenetica influenza il ciclo vitale del capello?

In presenza di alopecia androgenetica si avranno fasi anagen sempre più brevi a causa della miniaturizzazione dei capelli (per approfondimenti leggi l’articolo Capelli Miniaturizzati: come riconoscerli?). Si possono inoltre verificare anche dei ritardi tra il distacco del capello in telogen e la formazione del nuovo capello anagen dalla papilla dermica.

Nel caso si intraprendano terapie farmacologiche inoltre, come spiegato nell’articolo sul Minoxidil, l’applicazione di tale farmaco provoca delle alterazioni nel ciclo vitale del capello forzando la fase anagen nei follicoli delle zone in cui viene applicato il principio attivo.

Se avete ancora qualche dubbio da chiarire o desiderate ulteriori approfondimenti, non esitate a richiederli lasciando un commento nell’apposito box sottostante 😉



Lascia un Commento:

Share This